ALLA SCOPERTA DI VERCELLI E DELLA BARAGGIA

  • Destinazione:
  • Durata: 1 giorno
  • Partenza: 26/05/2024
  • Arrivo: 26/05/2024
  • Prezzo: €95

Arte e cultura, panorami incantevoli, antiche tradizioni ed eccellenze enogastronomiche: lasciati conquistare da Vercelli e dalla Baraggia, ambiente unico ed affascinante, oltre a rappresentare uno degli ultimi e più significativi esempi di prateria dell’area padana. Con questo itinerario potrai conoscere la zona che si estende tra Buronzo e Gattinara alla scoperta della baraggia vercellese, dove tra altipiani, risaie e resti dell’ultima savana d’Italia si nascondono sorprendenti tesori.

Nella prima mattinata ritrovo dei Sig.ri partecipanti nei luoghi convenuti, sistemazione in pullman GTL e partenza per Vercelli, incontro con la guida e visita della città dal fascino discreto, conosciuta anche come capitale europea del riso”, una città ricca di tesori e capolavori artistici: l’Abbazia di Sant’Andrea, capolavoro di architettura gotica-romanica, la chiesa di San Cristoforo, conosciuta anche come la Cappella Sistina di Vercelli, con i preziosi affreschi rinascimentali gaudenziani,  il centro storico con l’accogliente Piazza Cavour, le torri medievali e i palazzi nobiliari, il quartiere ebraico con Sinagoga (visita esterna).Il tutto diventa la cornice perfetta per assaporare, nella storica pasticceria Follis, il tipico biscotto bicciolano.

Tempo a disposizione per il pranzo libero.

Partenza per Buronzo, capitale delle terre della Baraggia, visita del castello e del centro storico, il Borgo. Visitando il Castello si scoprirà il suo rapporto con il borgo medievale che lo circonda, vedendo in concreto cosa significa “castello consortile”: una piccola galassia di palazzi, caseforti, torri e giardini. Un cammino che ci ricorda come la storia delle sette famiglie che nei secoli hanno posseduto e controllato il territorio di Buronzo si sia tradotta in iniziative architettoniche e decorative dalle più svariate caratteristiche. Già, perché sono sette i castelli cuciti da stradine acciottolate, scale e scalette, in un rincorrersi di scorci sempre nuovi. E la piazza, oggi Piazza Caduti, ieri semplicemente “la” Piazza, è il baricentro di questo sistema unico, punto di partenza e di arrivo. Quasi uno spazio scenografico, su cui si affacciano epoche diverse, parlando con feritoie medievali e facciate settecentesche, composte facciate sobriamente neoclassiche e variopinti mosaici di stili e tempi diversi, frutto di infinite ristrutturazione e del mutare dei gusti in seicento anni di storia. Proseguimento del viaggio per una visione dal bus della Baraggia percorrendo la strada Buronzina. Buronzo è punto cruciale e portale di accesso, nel Piemonte Orientale, per questo straordinario territorio: terre alte, ai piedi delle montagne, in cui risaie, boschi e brughiere formano un unicum che difficilmente altre zone della Pianura Padana possono regalare, sia al visitatore appassionato di arte e tradizioni, che al turista dei sapori o all’escursionista ambientale. Proseguimento per Rovasenda, collocato al centro della Baraggia, Rovasenda è un piccolo borgo agricolo che ospita uno splendido castello medievale risalente al 1170. Visita del centro storico con Castello medievale e Castello nuovo (visita esterna). Si conclude il viaggio con la visita ad una Riseria, dove nel loro spaccio c’è possibilità di acquisto. All’orario concordato inizio viaggio di rientro.

La quota individuale di partecipazione di € 95,00 comprende: viaggio in Pullman Gran Turismo Lusso, dotato dei più moderni comfort e sistemi di sicurezza; servizio guida come da programma; ingresso al Castello di Buronzo; visita a una Riseria; assistente dell’Agenzia; assicurazione medica.