Tour Archeologico – Alla scoperta dei tesori campani

715,00

  • Destinazione:
  • Durata: 4 giorni
  • Partenza: 22/09/2022
  • Arrivo: 25/09/2022

Per procedere con l’acquisto premi sul bottone “Aggiungi al carrello” e segui la procedura per concludere l’acquisto.
Potrai effettuare il pagamento tramite il tuo account Paypal oppure tramite carta di credito.



Servizi aggiuntivi
N° Persone

Descrizione

Primo Giorno - Ercolano
Nella prima mattinata, ritrovo dei Sig.ri partecipanti nei luoghi convenuti, sistemazione in Pullman e partenza alla volta di ERCOLANO. Pranzo libero lungo il percorso. Nel primo pomeriggio, incontro con la guida e visita guidata agli scavi archeologici dell’antica città di Ercolano, seppellita sotto una coltre di ceneri, lapilli e fango durante l’eruzione del Vesuvio del 79, insieme a Pompei, Stabiae ed Oplonti. Ritrovata casualmente a seguito degli scavi per la realizzazione di un pozzo nel 1709, le indagini archeologiche ad Ercolano cominciarono nel 1738 per protrarsi fino al 1765; riprese nel 1823, si interruppero nuovamente nel 1875, fino ad uno scavo sistematico promosso da Amedeo Maiuri a partire dal 1927. Il sito di Ercolano, gestito dalla Soprintendenza Pompei, viene visitato mediamente da trecentomila turisti ogni anno: nel 1997, insieme alle rovine di Pompei è entrato a far parte della lista dei patrimoni dell’umanità dell’Unesco. Al termine, trasferimento in Hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.
Secondo Giorno - MANN di Napoli, Grotta di Seiano
Prima colazione in Hotel. Incontro con la guida, sistemazione in Pullman e trasferimento al MANN. Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli è uno dei più celebri e visitati musei d’Italia, tra i più antichi e importanti al mondo per ricchezza e unicità del patrimonio e per il suo contributo offerto al panorama culturale europeo. Imponente nell’architettura e nelle collezioni, protagonista della vita culturale in città, il museo è una tappa fondamentale per vivere un viaggio iniziatico nel mondo dell’antichità. Pranzo libero lungo il percorso. Nel pomeriggio, proseguimento alla volta del Parco Archeologico del Pausilypon. L’itinerario, estremamente affascinante e suggestivo, inizia dall’accesso ubicato alla estremità della discesa Coroglio, dove si apre la monumentale Grotta di Seiano: una meravigliosa galleria artificiale che attraversa con un traforo di circa 770 metri la collina tufacea di Posillipo congiungendo l’area di Bagnoli e dei Campi Flegrei con il vallone della Gaiola. Il percorso del lungo antico passaggio, realizzato circa due millenni fa dall’architetto Seiano, celebre ministro di Tiberio, e rinforzato in epoca Borbonica, si snoda nell’affascinante penombra della galleria attraversata nella parte terminale dalla sfolgorante luce che si irradia dai cunicoli laterali posti a strapiombo sulle bellissime cale che offrono un panorama mozzafiato. La riscoperta della galleria, di cui dopo il XVI secolo si era perso il ricordo, avvenne nel maggio del 1840. Superata la grotta si giunge, attraverso un sentiero fiancheggiato dalla tipica vegetazione mediterranea, nell’area della villa che Vedio Pollione, ricco cavaliere romano legato ad Ottaviano Augusto, volle chiamare con una denominazione di derivazione greca “Pausilypon”, ossia “luogo che fa cessare gli affanni”, descrivendo in tal modo in maniera mirabile l’incanto e la bellezza del sito detto appunto Posillipo. Una villa molto articolata, ampliata per soddisfare le esigenze di una residenza imperiale, la cui reale estensione non è ancora nota. L’area contiene straordinari resti archeologici di un teatro con una splendida struttura, costruita sfruttando il pendio naturale della collina secondo la tecnica tipica dei teatri greci. Sul versante opposto i resti dell’Odeion, l’antico teatro coperto destinato ad audizioni di poesia retorica o di musica, con una piccola cavea posizionata frontalmente al Teatro grande. Altre pregevoli testimonianze di tale importante sito, passato dopo la morte di Vedio Pollione (15 a.C.) al demanio imperiale, sono i ritrovamenti archeologici del Tempio o Sacrarium ad oriente del teatro e del Ninfeo nella zona occidentale. Al termine, rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento.
Terzo Giorno - Cuma, Baia, Rione Terra a Pozzuoli
Prima colazione in Hotel. Sistemazione in Pullman e trasferimento a CUMA per la visita guidata del sito archeologico. La città di Cuma è la più antica colonia greca d’Occidente, i suoi grandi templi di Apollo e di Giove, trasformati in chiese nel Medioevo, conservano testimonianze greche, sannitiche, romane e paleocristiane. Fuori della cinta fortificata della città sono la necropoli settentrionale e l’Anfiteatro del tardo II secolo a.C., uno dei più antichi della Campania. Al termine, proseguimento del tour guidato alla volta di BAIA. Visita guidata dell’area del Parco archeologico di Baia che comprende resti imponenti di impianti termali e idraulici (i ‘templi’, in realtà terme, di Mercurio, di Venere, di Diana, le terme della Sosandra); le Cento Camerelle; la Piscina Mirabile; la tomba di Agrippina; il porto militare di Miseno; il teatro; le tombe monumentali: un patrimonio archeologico ineguagliabile. Pranzo libero lungo il percorso. Nel pomeriggio, visita guidata del Rione Terra di Pozzuoli. Abitato fin dal II secolo a.C., il Rione Terra fu il primo nucleo abitativo di Pozzuoli, nonché principale porto di Roma. La rocca è stata occupata senza interruzione dal 194 a.C. al 1970, anno in cui il Rione fu evacuato a causa delle vicende del Bradisismo. Si tratta di un un vero e proprio borgo che occupa un promontorio di tufo a circa 33 metri sul livello del mare. Da questa altezza domina su tutta Pozzuoli e si affaccia imponente sul Golfo tra Napoli e Baia. Il percorso si sviluppa lungo gli assi principali della colonia fondata nel 194 a.C., per concludersi al magnifico Tempio di Augusto. Al termine, rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento. Prima colazione in Hotel. Sistemazione in Pullman e trasferimento a CUMA per la visita guidata del sito archeologico. La città di Cuma è la più antica colonia greca d’Occidente, i suoi grandi templi di Apollo e di Giove, trasformati in chiese nel Medioevo, conservano testimonianze greche, sannitiche, romane e paleocristiane. Fuori della cinta fortificata della città sono la necropoli settentrionale e l’Anfiteatro del tardo II secolo a.C., uno dei più antichi della Campania. Al termine, proseguimento del tour guidato alla volta di BAIA. Visita guidata dell’area del Parco archeologico di Baia che comprende resti imponenti di impianti termali e idraulici (i ‘templi’, in realtà terme, di Mercurio, di Venere, di Diana, le terme della Sosandra); le Cento Camerelle; la Piscina Mirabile; la tomba di Agrippina; il porto militare di Miseno; il teatro; le tombe monumentali: un patrimonio archeologico ineguagliabile. Pranzo libero lungo il percorso. Nel pomeriggio, visita guidata del Rione Terra di Pozzuoli. Abitato fin dal II secolo a.C., il Rione Terra fu il primo nucleo abitativo di Pozzuoli, nonché principale porto di Roma. La rocca è stata occupata senza interruzione dal 194 a.C. al 1970, anno in cui il Rione fu evacuato a causa delle vicende del Bradisismo. Si tratta di un un vero e proprio borgo che occupa un promontorio di tufo a circa 33 metri sul livello del mare. Da questa altezza domina su tutta Pozzuoli e si affaccia imponente sul Golfo tra Napoli e Baia. Il percorso si sviluppa lungo gli assi principali della colonia fondata nel 194 a.C., per concludersi al magnifico Tempio di Augusto. Al termine, rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento.
Quarto Giorno - Capua, Basilica Sant'Angelo in Formis
Prima colazione in Hotel, sistemazione in Pullman e partenza via autostrade alla volta di CAPUA. Incontro con la guida e visita guidata dell’Anfiteatro, struttura di epoca romana eretto tra la fine del I secolo e l’inizio del II secolo d.C., seconda per grandezza solo al Colosseo. Lo stato di conservazione (ed in parte l’assenza di un turismo di massa troppo invasivo) permette di studiarne meglio i dettagli. Sono infatti quasi completamente integri i pavimenti (a differenza del Colosseo, dove la pavimentazione è oramai praticamente inesistente) e questo rende possibile percorrere le lunghe gallerie che portavano uomini ed animali da dietro le quinte fino al centro della scena, e ricostruire, nella propria mente, l’utilizzo di ogni parte dell’Anfiteatro. A seguire, visita guidata del Museo dei Gladiatori e visita guidata alla vicina Basilica di Sant’Angelo in Formis. Dedicata a San Michele Arcangelo, la basilica benedettina sorge lungo il declivio occidentale del monte Tifata. Fu edificata nel X secolo sui ruderi del tempio dedicato a Diana Tifatina, di cui ripercorre il perimetro e del quale sono stati reimpiegati, nella ricostruzione della basilica del 1072 voluta dall’abate Desiderio di Montecassino (il futuro papa Vittore III), capitelli corinzi, colonne e la pavimentazione. Le pareti sono rivestite di affreschi della seconda metà del sec. XI (databili entro il 1087), opera di scuola locale di cultura bizantineggiante: Giudizio universale sopra l’ingresso; storie del Nuovo Testamento lungo la navata centrale; storie del Vecchio Testamento lungo le laterali; Cristo in trono nel catino dell’abside; Madonna col Bambino, angeli e sante martiri nell’abside destra. Pranzo libero lungo il percorso. Al termine, sistemazione in Pullman e inizio del viaggio di rientro. Arrivo previsto nella tarda serata.

Quota Partecipazione
La quota individuale di partecipazione di € 715 comprende: Viaggio in Confortevole Pullman Gran Turismo dotato dei più moderni comfort e sistemi di sicurezza; sistemazione in Hotel 3/4****Stelle, in camere doppie con servizi privati; trattamento di Mezza Pensione dalla cena del primo alla colazione dell’ultimo giorno, prima colazione a buffet; Bevande ai Pasti; servizio guida come da programma; accompagnatore agenzia per tutta la durata del tour. Ingressi: Anfiteatro, Museo e circuito archeologico di Santa Maria Capua Vetere (Anfiteatro, Sotterranei, Museo dei gladiatori; Basilica Benedettina di S. Angelo Formis; scavi di Pompei ed Ercolano; Parco Archeologico di Cuma e delle Terme di Baia; Rione Terra a Pozzuoli; Parco di Posillipo e Grotte di Seiano; prenotazione biglietto di ingresso al MANN (Museo Archeologico Nazionale di Napoli); biglietti ingresso Ercolano; accompagnatore per tutta la durata del viaggio; super assicurazione medico/bagaglio/annullamento.

La quota non comprende: i pranzi, la tassa di soggiorno e tutto quanto non specificato nella voce “la quota comprende”. Supplemento Singola € 210.